In Israeleכלכלה

Aviv Geffen non sa davvero cosa fa la sua compagnia di cannabis

Aviv Geffen è stato lanciato per il suo primo incarico come presentatore di una nuova compagnia di cannabis medica, in considerazione del calo del valore delle sue azioni in borsa. Ma quello che ha detto non era del tutto compatibile con la realtà.

Sembra che il famoso cantante Aviv Gefen, che è stato recentemente assunto Come collaboratore di una nuova società Il che spera di entrare nell'attività commerciale nel campo della cannabis, non è completamente familiare con la sua attività, secondo un'intervista rilasciata questa sera da 13.

Anche se l'azienda fa solo i primi passi nel campo della cannabis e non è ancora stato concesso in licenza per la crescita o la produzione commerciale di cannabis, sostenendo stasera vite (Lunedi) che la società innalza il livello più alto di cannabis nel mondo e produce farmaci capsule.

Aviv Geffen (Foto: Hadas Porush, Flash 90)
"Molto meglio di chiunque altro" - Aviv Geffen (Foto: Hadas Porush, Flash 90)

"L'azienda sta crescendo e produce capsule per farmaci dalla cannabis", ha detto Geffen. "Loro sanno come crescere e organizzare e preparare un materiale uniforme, non qualcosa che viene misurato ogni giorno. No, questo è tutto, lo sai ... la bandiera della cannabis medica e molto meglio di chiunque altro."

Quando gli è stato chiesto se fosse andato a visitare i campi di cannabis dell'azienda, Geffen non ha chiarito che l'azienda non ha ancora campi di riproduzione, ma piuttosto il permesso di coltivare piante nell'esperimento come fase iniziale. "Ho fatto tutte le cose necessarie", ha detto.

Le osservazioni di Geffen si trovano sullo sfondo di un forte calo del valore delle azioni della società in borsa recentemente, al suo livello più basso in un anno. È quindi possibile che sia stato inviato a parlare sull'argomento in televisione per cercare di migliorare la sua immagine.

"L'area della cannabis in Europa è più aperta e liberale che negli Stati Uniti", ha detto Geffen. Alla domanda se pensasse che fosse una bolla economica, ha risposto, "Per quanto ne so, non c'è nessuna bolla nell'area della cannabis".

Alla domanda se la riforma ha danneggiato i pazienti e le lamentele dei pazienti per carenza, scarsa qualità, ecc., Ha risposto: "No, non è vero, la situazione non è peggiorata".

Gefen ha aggiunto: "È un grande mondo, ho letto molte ricerche,CBD eTHC"Non sono i ragazzi per strada, i dormienti e i camerieri, sono le indagini su Ynet che mostrano che il 87% di pazienti oncologici li aiuta, ma l'interesse qui è un sacco di persone che ne hanno bisogno, ma è molto difficile ottenerlo in Israele".

"La cannabis è domani", ha concluso. "Ci credo molto, tutto il mondo intorno ad esso, anche in Israele, ha capito che la cannabis è in realtà medica. Come colui che visita soldati nel post-trauma e qualcuno che ha un padre piccolo come quello, e vive con un bambino autistico, e tutti dicono che la cannabis medica, allora domani c'è molta medicina. "

In cambio della sua posizione di consulente, la società paga un salario mensile fisso per almeno un anno, insieme a 100, 1.000 opzioni (0.3%) e altri premi.


Multe di cannabis

(A partire da 1 in aprile 2019)

Basato su una figura rivelata dal ministro Erdan. La polizia si rifiuta di rivelare la figura ufficialeDettagli qui)

Torna a pulsante in alto