In Israeleחדשותcriminale

Amos Silver, direttore di Tellegras, è stato rilasciato agli arresti domiciliari

Il direttore di Tellegras ha detto su Facebook che è stato rilasciato dalla sua prigione a Kiev per gli arresti domiciliari, l'Ucraina, anche se solo la scorsa settimana la corte ha deciso che sarebbe stato estradato in Israele. Dalle informazioni che hanno raggiunto la rivista, è possibile che l'Alta Corte di Giustizia ordinerà presto la sua estradizione in Israele.

Amos Silver, direttore dell'organizzazione "Tellegras", è stato rilasciato dalla prigione in Ucraina dove è stato imprigionato negli ultimi mesi 4 ed è attualmente agli arresti domiciliari a Kiev.

Secondo le informazioni ricevute dalla rivista Cannabis, la Corte Suprema dell'Ucraina potrebbe già ordinare l'estradizione di Silver a Israele, se il calendario non cambia. Apparentemente, entro poche settimane, l'effettiva estradizione avverrà e Silver subirà un processo in Israele.

Silver ha pubblicato questo messaggio poco fa, poco dopo la scorsa settimana Ha deciso Un giudice a Kiev che sarà estradato in Israele e attualmente trasmette in diretta:

"È un giorno felice per me, sono attualmente agli arresti domiciliari", ha spiegato in un video pubblicato in diretta su Facebook. "Questo è ovviamente preferibile alle condizioni carcerarie, non ho altre restrizioni, posso parlare ed essere intervistato liberamente."

"L'estradizione in Israele non è uscita dal capitolo, ma non è definitiva", ha spiegato. "Il procuratore generale ha deciso l'estradizione, ma combatteremo la decisione in ogni modo possibile. La decisione di rilasciarmi è la prova che i tribunali israeliani fanno ciò che preferiscono senza alcuna prova, e solo perché la polizia lo ha richiesto ".

"La polizia israeliana non è stata in grado di presentare la prova di tutte le accuse e quindi mi ha rilasciato", ha detto. "Se avessero uno straccio di prova, non verrei rilasciato agli arresti domiciliari. L'accusa qui ha chiesto alla polizia israeliana prove per supportare gli argomenti, ma non ci sono riusciti. Spero che questo affare porterà un cambiamento perché nessuno crede più nel sistema legale ".

La polizia israeliana ha chiesto al tribunale ucraino di estradarlo in Israele, ma gli avvocati di Silver gli hanno chiesto di essere rilasciato o estradato negli Stati Uniti, dove è in possesso di un documento di identità civile.

La scorsa settimana la corte ha deciso che sarebbe stato estradato in Israele, ma ora è stato rilasciato agli arresti domiciliari a Kiev. Dal momento che detiene la cittadinanza americana e dal momento che nessuna accusa è stata presentata contro di lui negli Stati Uniti, Silver preferisce tornare negli Stati Uniti.

L'argento è sospettato in Israele di gravi reati tra cui la gestione di un'organizzazione criminale, il riciclaggio di denaro, l'evasione fiscale e una serie di reati di droga.

È stato arrestato all'inizio dell'anno a Kiev, in Ucraina, durante un'operazione di polizia con la partecipazione di un agente di polizia sotto copertura che è riuscito a diventare il capo dell'organizzazione di Telgras e lo ha invitato in Ucraina con il pretesto di visitare il suo matrimonio.

Per circa un anno e mezzo, il doppio agente trapelò informazioni dalla direzione di Talgras e rivelò alle autorità israeliane l'intera catena di gestione dell'organizzazione. Alla fine dell'operazione di arresto, i sospetti sospettati sono stati arrestati e diverse settimane dopo 40 è stato incriminato.

"Non volevo venire in Ucraina, né volevo andare a questo matrimonio. Mi dispiaceva per lui, ha detto che era un orfano e senza genitori. I ricercatori di Lahav probabilmente si sono seduti e hanno riso della mia ingenuità ", ha detto Silver.

Silver ha ribadito la sua affermazione secondo cui Telegras non ha venduto da solo, ma ha semplicemente permesso ai commercianti di vendere. Ha rifiutato di cambiare la sua posizione sul suo sostegno alla vendita di cannabis e droghe ai minori - una parte importante delle accuse contro di lui - e ha sottolineato che, contrariamente alla polizia, non aveva grandi somme di denaro.

"Quando gli interrogatori mi hanno arrestato, ho detto loro che ero sorpreso che ci fossero voluti così tanti anni", ha continuato. "Erano molto contenti di vedermi. L'investigatore dell'Amministrazione finanziaria era davvero eccitato, come un bambino piccolo, ha avuto problemi a controllarsi e ha chiesto dove erano i soldi. Ho spiegato loro che erano un'organizzazione criminale sotto ogni aspetto. Non è la giustizia che li motiva, ma i soldi. E a loro non importa chi ferisca la strada. "

Silver si riferiva anche ad A., l'agente sotto copertura che lo consegnò alla polizia. "Ho deciso di perdonarlo", ha detto. "Ha causato traumi a molte persone, ha tradito persone che lo hanno portato a casa e gli hanno dato da mangiare, pietra non ho rabbia verso di lui, capisco che la sua vita lo ha portato ad essere quello che è. Sono sicuro che questa non è una cosa facile per lui. "

"Hanno pensato che avrebbero fatto un'operazione" bang and finish ", ma non ci sono riusciti", ha aggiunto. "Questa comprensione mi ha reso più forte e ha rifiutato di essere estradato nonostante le dure condizioni in cui un essere umano ha difficoltà a convivere. Ma la consapevolezza che stavamo silurando il gioco mi ha rafforzato ".

Per il resto dei detenuti e le accuse contro di loro, Silver afferma che crede che molti di loro saranno cancellati perché la polizia dice che non c'è un sostegno sufficiente per queste accuse. "Se io sono il capo della pericolosa organizzazione criminale, come mai gli altri non vengono rilasciati, come mai sono più pericolosi di me?"

In conclusione, ha detto che sarebbe stato felice di tornare in Israele, ma non poteva perché è stato arrestato. "In Israele, la polizia fa quello che vuole, è un quartiere", ha detto. "Negli Stati Uniti, c'è ordine in questo settore e facciamo le cose secondo la procedura".

La polizia israeliana deve ancora dare una risposta ufficiale alla relazione.


Multe di cannabis

(A partire da 1 in aprile 2019)

Basato su una figura rivelata dal ministro Erdan. La polizia si rifiuta di rivelare la figura ufficialeDettagli qui)

Torna a pulsante in alto