In Israeleחדשות

Ministero della Salute per malati di cancro che hanno chiesto alla Cannabis: "Primi antidolorifici"

Nonostante una procedura in cui si afferma che i malati di cancro hanno diritto a licenze di cannabis mediche quasi incondizionate, il Ministero della Salute ha recentemente respinto una richiesta di un linfoma per tale patologia, affermando che in precedenza non era stato usato alcun antidolorifico.

I malati di cancro hanno diritto a una licenza di Cannabis quasi incondizionatamente e di solito la ricevono entro un breve periodo di tempo dall'oncologo responsabile dell'ospedale in cui sono ricoverati.

Ma nell'ospedale privato "Assuta" non esiste un medico oncologo responsabile del campo di cannabis, che richiede ai pazienti lì di richiedere una licenza di cannabis medica nella normale procedura.

Così ha fatto B., che soffre di cancro e linfoma e ha chiesto una licenza di cannabis medica. Ha contattato l'oncologo del Dipartimento di ematologia dell'ospedale di Assuta, che ha presentato una raccomandazione per una licenza.

Con sua sorpresa, tuttavia, il Ministero della Salute ha rifiutato di approvare la richiesta. In risposta, gli fu detto che doveva prima prendere le medicine con antidolorifici narcotici.

Sebbene soffra di un grave tumore, il Ministero della Salute ha risposto al medico raccomandando in risposta che "una revisione dei farmaci che il paziente ha ricevuto finora non include gli antidolorifici".

"La cannabis viene somministrata dopo il trattamento farmacologico e non è un farmaco di prima linea, nemmeno nei pazienti oncologici", ha scritto il Ministero della Salute.

Negazione della licenza di cannabis medica
Il rifiuto ricevuto da un medico del dipartimento di ematologia di "Assuta" per una richiesta di licenza di cannabis medica presentata da un malato di cancro al linfoma

B, che compra Cannabis sul mercato nero ogni mese per migliaia di shekel per produrre olio concentrato, si è rivolto a Cannabis Magazine per cercare di capire perché gli è stato rifiutato. Dopo il suo intervento, la sua licenza è stata finalmente approvata.

Allo stesso tempo, questo fenomeno di rigetto delle domande di licenza di cannabis medica per i pazienti non cancerosi continua come al solito, alla luce della procedura del Ministero della Salute per la cannabis come trattamento di "ultima linea".

In effetti, il Ministero della Salute costringe migliaia di pazienti a prendere antidolorifici narcotici pericolosi e avvincenti prima di ricevere una licenza di cannabis medica.

L'uso di antidolorifici è diventato un'epidemia globale e recentemente un rapporto in Israele è stato pubblicato sulla rivista Cannabis Nei primi posti al mondo Uso di antidolorifici e farmaci da prescrizione pericolosi.

Rapporto del controllore di stato Il mese scorso ha attaccato il Ministero della Salute per non aver supervisionato o monitorato il numero di tossicodipendenti in Israele.


Multe di cannabis

(A partire da 1 in aprile 2019)

Basato su una figura rivelata dal ministro Erdan. La polizia si rifiuta di rivelare la figura ufficialeDettagli qui)

Torna a pulsante in alto