In Israeleחדשות

2,000 in una festa trance a Rabin Square in segno di protesta contro la chiusura del festival "

Dopo la cancellazione del festival "Doof", centinaia di ballerini sono arrivati ​​a Rabin Square a Tel Aviv per protestare contro la decisione della polizia e del tribunale.

Informazioni su 2,000 Gli israeliani hanno partecipato a una grande festa trance a Rabin Square per protestare contro la decisione della corte di accettare le richieste della polizia e impedire l'apertura del festival "Doof" nel nord di Israele.

בעקבות ההודעה All'annullamento del festival, le pagine degli eventi sono state aperte su Facebook, invitando gli interessati a raggiungere spontaneamente la piazza di Tel Aviv e partecipare a una protesta di danza.

In breve tempo, migliaia di persone si sono unite alla pagina dell'evento e a 15: 30 centinaia di manifestanti sono arrivati ​​con gli altoparlanti e stavano ballando in trance.

La piazza Rabin
Centinaia di persone stanno ballando a Rabin Square in segno di protesta contro la chiusura del "Doof"

Al momento 22: 00 ha già raggiunto la massa degli israeliani. Gli organizzatori in seguito hanno portato un sistema di amplificazione, che ha portato a una grande festa in piazza e un salto di dozzine alla famosa piscina della piazza.

Quando arrivò la polizia, i celebranti iniziarono a gridare "non smetteremo di danzare" e "dare una possibilità di trance".

La polizia ha poi permesso che l'evento si svolgesse fino a 23: poi la polizia ha spento l'attrezzatura di amplificazione ei partecipanti hanno iniziato a gridare e protestare, alcuni addirittura andando giù per la strada e bloccando Ibn Gvirol Street vicino alla piazza.

A 01: 00 Dopo che a mezzanotte la polizia ha riferito che, in seguito alle rivolte di alcuni manifestanti, 5 è stato arrestato da loro, che ordinatamente, hanno lanciato bottiglie di vetro e pietre ai poliziotti e non hanno obbedito ai loro ordini.

Quindi è sembrato ai manifestanti:

Quindi è sembrato alla polizia:

La polizia ha detto: "Permetteremo l'espressione della libertà di espressione, ma non permetteremo l'uso della violenza fisica o verbale".

D'altra parte la rivista Cannabis detto i manifestanti hanno partecipato all'evento che i cavalli di cavalleria e quando la polizia ha usato la violenza estrema contro alcuni dei manifestanti e causando lesioni.

"È tempo per noi di emettere un suono", ha detto la pagina dell'evento. "Nulla cambierà se non ci ammassiamo e facciamo rumore. Lo stato e la polizia in particolare dovrebbero vedere per cosa stiamo combattendo. Distruggono un'intera cultura e non dobbiamo dargli una mano, ci vediamo tutti oggi da 15: 30. "

Ricordiamo che la polizia ha annunciato che non permetterà l'osservanza del festival "Duof" in Hamat Gader nel fine settimana e quindi interrotto la sequenza di anni 15.

La richiesta della polizia era di avere informazioni di intelligence sull'uso previsto di droghe durante il festival. Più tardi, i dettagli divennero chiari: secondo la polizia, davanti ai giudici, nella zona di Hamat Gader furono poste delle droghe e la polizia chiese che fossero cancellate.

Gli organizzatori dell'evento si sono rivolti al tribunale distrettuale, che ha respinto le loro richieste. Più tardi, hanno fatto appello alla Corte Suprema ma sono stati respinti anche lì.

Multe di cannabis

(A partire da 1 in aprile 2019)

Basato su una figura rivelata dal ministro Erdan. La polizia si rifiuta di rivelare la figura ufficialeDettagli qui)



Torna a pulsante in alto