Suggerimenti e guide per il consumatoreGuide e suggerimenti

Modi per distinguere Sativa da Indica

Entrambe le famiglie delle principali specie di cannabis - sativa e indica - hanno caratteristiche diverse nell'aspetto e nell'influenza. Se vuoi abbinare esattamente il tipo di cannabis, dovresti conoscere le differenze fondamentali che ti aiuteranno a conoscere "ad occhio" se il nostro fiore è Sativa o indica.

*aggiornare (2019): C'è davvero una differenza tra Indica e Sativa? Vedi qui.

I consumatori di cannabis in tutto il mondo conoscono bene le due famiglie delle principali varietà della pianta - Indica e Sativa (E meno il terzo membro della famiglia "Rodralis), Che ora sono separatamente e per lo più insieme ("ibridi"), la base della maggior parte della genetica nel mercato globale della cannabis.

Queste due famiglie hanno caratteristiche diverse - sia nell'aspetto che nell'influenza - quindi è importante conoscere le differenze tra loro. Mentre per quanto riguarda la pianta di cannabis, il processo di identificazione della famiglia è abbastanza semplice, identificare la famiglia con i fiori è un po 'meno chiaro.

Quindi, come differenziare Indica da Sativa?

1. La forma e lo spessore delle foglie

Uno dei modi più comuni per distinguere le piante Indica e Sativa è la forma e lo spessore delle foglie delle piante. Di norma, le piante Sativa producono foglie più lunghe e più strette, rispetto alle foglie spesse e spesse di indica.

Ali Cannabis Sativa indica
Sativa (a destra) contro indica (a sinistra) - differenza visibile nella forma e nello spessore delle foglie

Le specie Indica, che provenivano dall'aria secca e fredda delle montagne afghane, Pakistan, India e Nepal, hanno sviluppato ampie foglie che avrebbero consentito loro di assorbire la massima quantità di luce solare.

Sativa ceppi tuttavia, si è evoluta nel sud-est asiatico e in Messico e Colombia, "è diventato abituato" umidità molto più elevato aumenta il rischio di muffe sui fiori e il consumo che li modellano conseguenza.

2. Struttura e altezza della pianta

Un altro modo per differenziare le piante Indica dalla sativa è l'altezza, la larghezza e l'aspetto esterno generale. Le piante Indica tendono ad essere più basse e più dense, mentre le piante Sativa tendono a crescere più in alto e allargano i loro rami in tutte le direzioni.

Indica vs. Sativa - Struttura della pianta e forma esterna generale
Indica vs. Sativa - Struttura della pianta e forma esterna generale

In termini di altezza delle piante "pure" indica crescono a un'altezza media di Misuratore 1-2 Al culmine della loro fioritura, rispetto alle piante Sativa che possono, in buone condizioni, raggiungere altezze del 100% Metri 4 E ancora di più.

3. Carattere e influenza

Un'altra caratteristica che viene dopo che rende possibile distinguere tra Indica Sativa solo dopo l'uso dei prodotti, è la natura degli effetti psicoattivi, 'alto', o almeno un effetto di base - vale a dire se si tratta di cannabis dà un senso di energia hi-clock, o cannabis rilassante rose.

È importante ricordare che la vera fonte dell'influenza della pianta è la concentrazione precisa di Tutte le centinaia di cannabinoidi, Gli ingredienti attivi, che esistono insieme ("Effetto entourage") Combinato con diversi tipi di Trappole dominanti. Inoltre, è necessario prendere in considerazione il consumatore, l'ambiente in cui si consuma la cannabis, il tempo di utilizzo precedente e altre caratteristiche personali che modificano l'effetto.

Pertanto, non vi è alcun effetto preciso che possa essere attribuito a indica o sativa, ma in generale sono associati come segue:

Indica - Stiva
Le solite differenze tra Indica e Sativa

A causa dell'effetto più calmante delle varietà Indica, di solito sono adattePer il trattamento del dolore, Rilassamento dei muscoli occupati, ansie eProblemi di sonno E sono generalmente più adatti per il trattamento Di notte. Al contrario, gli stimolanti di Sativa sono considerati adatti per il trattamento della depressione e dell'affaticamento e sembrano essere più adatti all'uso quotidiano.

4. Durata del periodo di fioritura

Un'altra differenza tra le piante Indica e Sativa, anche se relativamente ben conosciute ma rilevanti solo per coloro che coltivano la pianta, è la differenza di lunghezza Periodo di fioritura La loro.

Cannabis Indica Blossom - Fino a 8 settimane
Blossom Indica - Fino a 8 settimane

Le piante Sativa, a causa del loro naturale desiderio di espandersi e crescere in tutte le direzioni, fioriscono per un periodo relativamente lungo fino a 12 settimane, mentre le piante indica cessano la loro fioritura dopo un periodo di 6-8 settimane.

5. La forma dei fiori

Le differenze tra indica e sativa si trovano principalmente nelle piante stesse, ma la maggior parte dei consumatori in Israele incontra la domanda "È cannabis o indica?" Nella fase in cui i fiori sono già dopo la raccolta e nella borsa, incapaci di vedere la pianta originale o sperimentare l'effetto prima.

Pertanto, è utile riconoscere un'altra differenza generale che influenzerà l'emergere della cannabis nella sua forma finale e secca e ci consentirà di distinguere tra indica e sativa.

Fiore Sativa Fiore Indica
Un fiore sativa lungo e arioso (a destra) di fronte a un fiore indica denso e denso (a sinistra)

Come le piante da cui provengono e le foglie che crescono accanto a loro, i fiori indica sono solitamente più spessi e più densi dei fiori Sativa che tendono ad essere sottili e lunghi. Va notato di nuovo che la maggior parte delle specie sono "ibridi", cioè una combinazione dei due, quindi non sarà sempre facile identificarli. Inizia a praticare.

Vedi di più:
Come scegliere una varietà di cannabis adatta
35 Risposte alle domande sulla cannabis su Google


Multe di cannabis

(A partire da 1 in aprile 2019)

Basato su una figura rivelata dal ministro Erdan. La polizia si rifiuta di rivelare la figura ufficialeDettagli qui)

Torna a pulsante in alto