Salute e ricercaCannabis Medical

La cura per il cancro? L'olio di cannabis di Rick Simpson

Rick Simpson sostiene che la cannabis può curare il cancro. Gli studi confermano che la cannabis uccide le cellule tumorali, ma le autorità chiudono gli occhi. Ecco la storia completa di Simpson, pubblicata su The Times.

Una volta era 12, Rick Simpson Voleva solo lavorare per poter guadagnare un po 'di soldi. Era abbastanza intelligente da andare d'accordo a scuola senza dover aprire libri di testo, quindi l'istruzione non era qualcosa che prendeva molto seriamente. Dopo essersi messo nei guai in nona classe perché ha dato al suo insegnante una cassa di birra come regalo di Natale, ha scelto di abbandonare la scuola e non far fronte alle conseguenze dell'amministrazione scolastica. All'età di 16 andò a lavorare nelle acciaierie dell'Ontario, in Canada. Due anni dopo, è tornato nella sua città natale di Spring Hill, in Nuova Scozia, e si è sposato. Non molto tempo dopo, trovò lavoro come tecnico di caldaia per l'Ospedale di Tutti i Santi. Poi a suo cugino è stato diagnosticato un cancro.

Rick Simpson
Rick Simpson

"Hanno trovato un piccolo dosso nel suo petto e fatto una biopsia", dice Simpson. "È passato da un peso di 90 a un chilo di peso di chili 58. In 1972 siamo usciti a bere e lui è crollato proprio davanti a me. Sapevo molto bene che questo era probabilmente il cancro che era tornato. Gli hanno dato sei mesi di vita e lui è durato solo tre. Allora ero 22 e non conoscevo nessuno che fosse morto di cancro. Ha perso peso a circa un chilogrammo di 22 nel giorno della sua morte, l'18 di novembre, 1972. Un tempo lo radevo, ed era come cercare di radere uno scheletro. "

Due anni dopo la morte di suo cugino, Simpson ascoltò la radio mentre guidava la sua auto quando sentì i risultati di uno studio medico all'Università della Virginia che sosteneva che il THC riduceva i tumori cerebrali nei topi di laboratorio. "Ho fermato la macchina e ho solo fissato la radio", ricorda Simpson. "All'epoca non fumavo erba o altro, anche se la maggior parte dei miei amici fumava. Il ragazzo alla radio ha riso come un idiota, come se fosse un grande scherzo. Non ne ho mai più sentito parlare, quindi ho pensato che fosse uno scherzo. "

Non era uno scherzo, anche se la storia stessa era divertente: il Virginia Medical College è stato finanziato dal National Institutes of Health per trovare prove che la marijuana danneggia il sistema immunitario di una persona. Immaginate la loro sorpresa quando i risultati restituiti hanno indicato il contrario: invece di accelerare la morte dei topi con cancro al cervello, la marijuana ha rallentato drammaticamente la crescita di questi tumori e prolungato la vita dei topi. Pertanto, l'autorità antidroga (DEA) si è affrettata a chiudere questo studio promettente. Secondo Jack HarrerCirca due anni dopo, il presidente degli Stati Uniti Gerald Ford mise fine a tutta la ricerca pubblica sulla cannabis e concesse diritti esclusivi alle principali compagnie farmaceutiche per sviluppare il THC sintetico. Sembra scandaloso, vero? Bene, signori, è ancora più scandaloso sapere che questa storia distorta si ripete oggi in Israele - perché è esattamente quello che ha fatto quest'anno il Ministro della Salute Yael German e il Ministro della Salute Roni Gamzu, Quando decisero di trasferirsi Il controllo della cannabis medica in Israele in Israele.

Inoltre, l'olio di cannabis di Rick Simpson è prodotto anche in Israele dal "Tikkun Olam"Ed è stato trovato per essere più efficace nel trattamento di pazienti israeliani affetti da una varietà di malattie, tra cui la malattia di Tourette. Il ministero della Sanità israeliano ha ordinato alla compagnia di cessare la produzione dell'olio e di interrompere il trattamento. Ad oggi nessuna spiegazione è stata data per la decisione.

Rick Simpson
Rick Simpson e il farmaco per il cancro

Ma torniamo alla storia di Rick, che continua a dicembre 1997: Simpson, lavorando in questo ospedale 25 per un anno, stava lavorando per coprire l'amianto nei tubi delle caldaie con del nastro adesivo. Ha usato uno spray che ha permesso al nastro adesivo di aderire all'amianto. Tuttavia, non capiva che questo spray avrebbe potuto disattivare temporaneamente un sistema nervoso se qualcuno avesse aspirato troppo vapore, e questo era esattamente ciò che gli era successo. "Fortunatamente, gli zii erano chiusi, o ero già bruciato a terra", dice. "Sono caduto dalla scala e ho battuto la testa su un anello d'acciaio. Certo che non ricordo nulla di ciò. Quando ho ripreso conoscenza, ho appeso i tubi sul lato della caldaia. "

Simpson tornò lentamente nel suo ufficio e cercò a tentoni più di un'ora di cercare aiuto, ma non riuscì nemmeno a far funzionare il telefono fisso. Alla fine un altro ingegnere arrivò al suo turno e portò Simpson al pronto soccorso. Quando gli è stato chiesto il suo nome, Simpson non ha risposto. È stato portato al centro traumatologico e agganciato a una bombola di ossigeno. "Sembrava che la mia testa stesse per esplodere", dice. "Ricordo che mi sembrava che le persone si fossero mosse in modo strano - si muovevano così bruscamente, in modo innaturale. Ho detto al dottore, e lui ha semplicemente scosso la testa. "

Dopo tre ore nel centro traumatico, la sensazione svanì e Simpson fu rimandato a casa. Non ricorda molto di questo periodo, che include il suo ritorno a casa dall'ospedale, ma miracolosamente è arrivato sano e salvo. Quando arrivò il momento del suo prossimo turno alla vigilia di Natale, Simpson andò al lavoro anche se sentiva ancora le vertigini. Intorno a 22: 00 Quella notte, mentre era ancora al lavoro, la testa di Simpson ha cominciato a suonare. L'anello si fece più forte. Intorno al mattino di 3: 00 è tornato al pronto soccorso e ha chiesto di essere trattato. Quando l'infermiera ha controllato la sua pressione sanguigna, era così spaventata che gli ha subito dato un proiettile e ha chiamato il dottore. Il suono nella sua testa non è mai passato.

"Ai livelli più bassi, si trova su decibel 93", dice, "che è pressappoco lo stesso di un tosaerba che funziona nel tuo salotto. Sono diventato molto nervoso. Hanno provato ogni possibile cura, ma niente ha funzionato. Mi è venuta così male che volevo spararmi. "Nel giro di un anno, Simpson ha avuto difficoltà a ricordare i dettagli, perché ha assunto 1,000 milligrammo di Tegretol (un farmaco per curare crisi epilettiche e problemi psichiatrici) un giorno, per ordine di un medico. Leggere i libri era fuori discussione, perché quando raggiunse la fine di una frase aveva dimenticato il suo inizio.

Poi, un giorno, ha visto un capitolo della serie del Dr. David Suzuki Nature of Things, la più antica serie di documentari sulla televisione canadese. Il capitolo ruota intorno all'enorme vantaggio della marijuana come medicina.

"Sono andato dal mio medico subito e ho chiesto se la marijuana avrebbe aiutato", Simpson ricordato. "Certo, mi ha detto che faceva male alla salute e che l'intero campo era ancora in fase di ricerca. Così sono uscito e ho comprato dell'erba e l'ho provato, e ha funzionato meglio di qualsiasi cosa mi abbiano dato. Così sono tornato indietro e ho chiesto una ricetta, ma non erano ancora pronti a darmelo. "

In 2001 Simpson si sentiva uno zombi da tutti i farmaci chemioterapici che assumeva, ma era ancora determinato a ottenere l'accesso legale alla marijuana, quindi chiese al suo medico: "Cosa diresti se prendessi la pianta e l'olio estratto da essa, L'uomo grasso invece di fumarlo? "- il dottore acconsentì che sarebbe stato un modo molto più salutare, ma si rifiutò comunque di scrivere una prescrizione che consentisse a Simpson l'accesso legale all'impianto. Pochi mesi dopo, il dottore lo informò che avevano provato ogni possibile trattamento e che nulla aveva funzionato, quindi Simpson non ebbe altra scelta che affrontare il suo problema di salute da solo. Decise di smettere di prendere la droga e iniziare a usare esclusivamente olio di cannabis.

"Non credevo davvero che l'olio di cannabis potesse riportarmi alla normalità come ha fatto lui", ricorda. "Ma non appena il sistema ha rinunciato a me, ho continuato a produrre olio ea consumarlo regolarmente. La suoneria nella mia testa era ancora lì, ma ora posso conviverci. Nel giro di pochi mesi, la gente ha visto la differenza. Il grasso mi ha aiutato a controllare il dolore, la pressione del sangue e mi ha lasciato dormire. Ho perso peso e sembrava più giovane della mia età di circa 20 all'anno. "

La cannabis cura il cancro

Per molti anni Simpson visse con tre macchie sospette sulla sua pelle - due sulla sua faccia e una sul petto. "Sì, sembra un cancro della pelle", ha detto il medico dopo averli esaminati. A gennaio il medico 2003 ha rimosso chirurgicamente il punto vicino all'occhio di Simpson e l'ha inviata a una biopsia. Una settimana dopo, Simpson si è seduto a casa sua ricordando un rapporto radiofonico 1974 su THC e cancro. "Sapevo che dovevo tornare indietro per rimuovere gli altri due punti", dice Simpson. "Quando ho rimosso la benda da dove hanno rimosso il primo spot, ho notato che sembrava rosso e infetto, e che il pus è uscito. Fu allora che le notizie alla radio di 30 anni fa riecheggiarono nella mia testa. Ho guardato l'olio di cannabis e ho pensato, beh, è ​​pieno di THC e probabilmente ho un cancro alla pelle. Così ho messo dell'olio su due cerotti e ho coperto i due piccoli dossi. Quattro giorni dopo ho tolto le bende e le due protuberanze sono scomparse. "

L'olio di cannabis di Rick Simpson
L'olio di cannabis di Rick Simpson

Nel giro di poche settimane, il cancro che era stato rimosso chirurgicamente riapparve. Così Simpson ha provato lo stesso trattamento e ottenuto gli stessi risultati: quattro giorni dopo essersi preso cura di se stesso con l'olio di cannabis, il rigonfiamento rosso è scomparso e la pelle è guarita completamente. Naturalmente, Simpson era felice di questa rivelazione e non vedeva l'ora di condividere queste informazioni con il suo medico, che da tempo si era opposto al trattamento della testa di Simpson con la marijuana. Dopo aver raccolto il suo rapporto di autopsia, ha detto alla receptionist (che era anche la moglie del dottore) che aveva qualcosa di importante da discutere con suo marito. "Sto curando il mio cancro della pelle con olio di cannabis", ha iniziato, ma a malapena ha terminato le parole "olio di canapa" prima che l'addetto alla reception si arrabbi. "Il dottore non entrerà in questo", ha urlato. "Il dottore non lo registrerà!"

"Mi sentivo come se fossi nella zona crepuscolare", dice Simpson oggi. "Le ho appena detto che ho curato il mio cancro e che avrebbe dovuto interessarla. È stato spaventoso. "

Non molto tempo dopo, Simpson saltò a visitare la casa di sua madre. Per anni ha sofferto di psoriasi (malattie della pelle). Diede l'olio alla sua pelle infetta, e nel giro di poche settimane le ferite erano guarite e le croste scomparivano.

Così iniziò il lungo viaggio di Rick Simpson e il suo miracoloso olio di cannabis. Il fatto che Simpson abbia sempre dato l'olio gratuitamente e senza alcun pagamento ha notevolmente migliorato il suo status leggendario. "All'inizio, molte persone non volevano mettere l'olio sulla loro pelle", ricorda, "nel primo anno ho trattato 50 con persone 60 con diversi problemi della pelle. L'anno seguente trattai un uomo con melanoma allo zigomo sinistro. Questo tumore è stato rimosso 5 diverse volte. Era una cosa disgustosa: si poteva infilare il dito nel buco della sua guancia. Gli ho detto che potevo curarlo, ma ovviamente non mi ha creduto. Tre settimane dopo, fu completamente guarito, e poi mi ricordò che aveva il glaucoma. Ho detto, 'Beh, la cannabis è anche il miglior trattamento per il glaucoma. "È stato il primo a iniziare a mangiare l'olio da me. A quel tempo, aveva anche l'artrite e doveva dormire con un cuscino tra le ginocchia. Circa due settimane dopo aver iniziato a usare l'olio, smise di dormire con un cuscino e la pressione nei suoi occhi cominciò a cadere. Quando ho iniziato a dargli l'olio, la pressione era intorno al 31 o 32. L'ultima volta che ho controllato, era 13 o 14. "

Una volta che Simpson ha iniziato a dare alle persone l'olio sotto forma di un unguento, era solo una questione di tempo prima che lo provasse con pazienti affetti da cancro. Simpson è diventato sempre più fiducioso nelle proprietà curative dell'olio dopo che è stato testato con successo da alcune persone con cancro interno. Anche i pazienti con cancro alla fine dello stadio (4) - persone che hanno avuto solo settimane di vita - sono tornati a uno stato miracolosamente sano. Non solo l'olio ha curato le ulcere diabetiche con applicazione locale, ma ha anche curato il diabete e ha permesso ad alcuni pazienti di smettere di usare l'insulina. Simpson ha continuato a curare i pazienti fino a quando le loro condizioni non miglioravano, ma presto ha stabilito che la dose di 60 era necessaria per gravi malattie. L'olio viene mangiato il più rapidamente possibile, da piccole porzioni fino a quando le persone imparano ad affrontarlo. Mangiare un grammo di olio di cannabis al giorno può essere offuscato, ma molti si stanno rapidamente adattando agli effetti del farmaco.

Dopo che Simpson ha trattato con successo una donna con cancro cervicale, ha visitato un ramo della Royal Canadian Legion e ha condiviso la sua storia. La Legione è un'organizzazione veterana i cui rami funzionano come organizzatori di conferenze municipali non ufficiali in aree remote del Canada. Rick DwyerIl barista della Legione era così affascinato dalla storia della donna che le aveva chiesto di invitare Simpson a visitare.

"Ho incontrato Rick a 2005", ha ricordato Dwyer. "Mi ha detto che potrebbe curare il cancro della pelle e le ulcere diabetiche e altre malattie della pelle. Non gli credevo, ma vedevo che era un uomo onesto, quindi ho chiesto se potevo andare con lui a visitare alcune delle persone che stava trattando. Così ho intervistato i suoi pazienti e da lì non ho più avuto dubbi sul fatto che ci fosse qualcosa in quello che stava facendo ".

Non molto tempo dopo, Simpson ha iniziato a prendersi cura della legione di Dwyer, e l'olio di hash ha continuato a mostrare risultati positivi contro una vasta gamma di malattie e infezioni croniche. L'ex presidente dell'organizzazione, Dwyer conosceva lo scopo della Legione - per servire l'organizzazione dei veterani e dei loro familiari, per promuovere la Giornata della Memoria, e ad agire al servizio del Canada - e si sentiva disperatamente come parte di tale responsabilità devono condividere informazioni su olio di Simpson il maggior numero di persone possibile. Dwyer contattò le autorità sanitarie locali e chiese loro di investigare. Ha fatto telefonate con funzionari eletti.

"Nessuno di loro è mai venuto a vedere le prove", dice Dwyer. "Ho detto al comandante della zona: le persone stanno soffrendo e questo (l'olio di cannabis) funziona. Ma ho continuato a sbattere contro un muro, un muro, un muro ". La Royal Canadian Mounted Police (RCMP) aveva già fatto irruzione nella proprietà di Simpson a 2003, dopo aver appreso che stava diffondendo olio di cannabis. Hanno catturato tutte le piante nel suo cortile e confiscato il suo petrolio, ma nessuna accusa è stata intentata contro di lui. Nell'anno 2005 Simpson è tornato volontariamente presso gli uffici dell'RCMP per lasciare informazioni scientifiche a sostegno del suo trattamento, nonché una videocassetta contenente interviste ai pazienti. Ha chiarito a RCMP che intendeva continuare ad aiutare le persone che non avevano nessun altro a rivolgersi a lui per chiedere aiuto. Continuò ad ottenere le piante di cannabis da cui aveva prodotto l'olio chiudendo accordi in cui coltivatori locali di marijuana gli portarono i fiori, e Simpson condivise l'olio che aveva prodotto con loro. La maggior parte dei coltivatori usa la pianta di cannabis per produrre l'olio di hash, ma Simpson ha insistito sul fatto che i migliori fiori sono necessari per preparare la migliore cura per il cancro. Si rifiutò di produrre l'olio dalle foglie della pianta a meno che l'olio non fosse destinato solo all'applicazione locale. Ama anche le varietà Indica dominanti, il che significa che, sebbene preferisca il termine "olio di champ" per una serie di ragioni, la sua droga consiste in olio prodotto dall'infiorescenza della pianta femminile di cannabis indica, ovvero "olio di cannabis" o "olio di cannabis" -THC.

Poco dopo che Simpson ha lasciato la videocassetta con l'RCMP, i poliziotti sono tornati e hanno catturato le piante nel suo cortile. Questa volta è stato arrestato e accusato di possesso e coltivazione di marijuana per scopi commerciali.

Rick Simpson The Cannabis Tower
Rick Simpson su allevamento di cannabis

Nel frattempo, il padre di Dwyer è stato ricoverato in ospedale per cancro al polmone allo stadio 4. "Aveva problemi cardiaci e diabete", dice Dwyer. "Ricordo di averlo detto: 'Papà, non fare la chemioterapia - se lo prendi, sei morto. Vai al vuoto e prendi del petrolio da lui e le tue possibilità di sopravvivenza saranno molto migliori. " Ricordo che mio padre mi guardava e che cosa pensa? "Mio figlio non ha esperienza medica, quindi chi gli ha dato la sua fiducia?" "

"Dopo il suo primo trattamento di chemioterapia, ha gonfiato male. Le sue gambe si gonfiarono, le sue braccia erano piene di liquido. Ha sofferto terribilmente. I dottori ci dissero che non sarebbe sopravvissuto. Ci ha parlato e ci ha detto cose che un padre dice ai suoi figli quando sa che sta per morire. Ho continuato a pensare al petrolio. Sapevo che curava il cancro della pelle e le ulcere diabetiche, ma non ero sicuro che avrebbe funzionato internamente. Così chiamai Rick e gli dissi che mio padre aveva solo 24 ore per vivere, 48 al massimo. Rick non sapeva se era troppo tardi per aiutare. Penso che mio padre volesse morire, ha sofferto terribilmente. Era come se stesse uscendo dalla paglia. Avevo un tubetto d'olio in tasca e ricordo di aver pensato: "Probabilmente mi arresteranno se glielo darò". Ho chiesto all'infermiera di dargli l'olio, ma lei ha rifiutato. I dottori non volevano essere responsabili. Così ho messo dell'olio su un cracker e mio padre l'ha mangiato. Poi sono uscito dall'ospedale e i miei fratelli sono rimasti per la guardia della morte. "

Quando Dwyer tornò il mattino seguente, accadde qualcosa di veramente miracoloso: suo padre dormì profondamente per la prima volta da settimane, e continuò a dormire durante il giorno. Quando finalmente si svegliò, aveva un sorriso sul volto. "Ho pensato a me stesso, 'Mio Dio, ha una possibilità, ma devo farlo uscire da questo ospedale!'" Dice Dwyer. Un'ambulanza portò a casa suo padre e continuò a mangiare l'olio per i mesi successivi. "Era più facile per lui respirare, e non voleva più l'ossigeno. L'uomo grasso guarì due ferite alle gambe. Il liquido è uscito dalle sue braccia e dalle sue gambe. Ma quello che mi ha davvero stupito era che la sua prostata era finita, e un giorno ha chiesto all'infermiera di rimuovere il catetere. Ha detto che sarebbe dovuto tornare in ospedale per riportarlo in quel posto, e che era molto doloroso ... e l'ho guardato e ho detto: 'Papà, puoi pisciare da solo?' E lui disse: "Sì!" Ho chiesto all'infermiera di rimuovere il catetere e l'ho visto urinare come un cavallo da corsa. "Poi è successo qualcosa di ancora più insolito: l'infermiera è venuta a controllare i suoi polmoni un giorno e ha detto: 'Chiaro come il vino'".

"Dopo," continuò Dwyer, "ho deciso di tenere un incontro nella Legione e ho invitato i politici, la polizia ei media in modo che potessero incontrare le persone che erano guarite dal cancro e da altre malattie. L'incontro ha avuto luogo in modo che questi agenti potessero esaminare le prove in modo che potessero trarre le proprie conclusioni. Ma il giorno in cui doveva svolgersi l'incontro, il comando navale sostituì le serrature alle porte della legione e informò Dwyer che i suoi diritti e privilegi erano stati revocati e che la legione sarebbe rimasta chiusa fino a quando non fosse stato istituito un nuovo comitato di gestione. Una telefonata anonima alla moglie di Dwyer disse in tono minaccioso: "Dì a Rick che si sta prendendo in giro." Prese la conversazione come una minaccia mascherata e si ruppe. "

Dwyer non può raccontare questa parte della storia senza rompere sé stesso. "Gli dissi [Rick Simpson]," Non c'è carenza di notti quando mi dispiace di averti incontrato ", dice, asciugandosi le lacrime dagli occhi. "Vorrei che non mi avessi mai mostrato quello che mi hai mostrato, perché è un peso terribile per me, specialmente quando incontro persone con un cancro. Cerco di spiegare loro di questo farmaco, ma le persone sono così limitate. Parlano di influenza suina che uccide la gente? Dio, il cancro e il diabete uccidono milioni in tutto il mondo ".

Simpson è sotto processo

Il processo di Rick Simpson a settembre 2007 è stato una farsa legale che è stata messa in scena con cura e nel tempo. Simpson ottenne affidavit 48 da pazienti, ma il giudice decise di non consentire prove mediche. "Ho portato persone che erano guarite dal cancro terminale e sedute in tribunale e ho semplicemente aspettato di testimoniare - e non ho permesso loro di salire sul banco dei testimoni! Non mi hanno permesso di presentare tutte le prove scientifiche che avevo portato. Mi sono difeso e quando ho interrogato i poliziotti dall'incontro con il podio, la prima cosa che ho fatto è stata la copia dell'intervista che ho dato a Spring Hill Record da settembre 2004, un anno prima che venissero portati contro di me. Era un articolo a pagina intera che descriveva tutto ciò che facevo. Un criminale pubblica un articolo su una pagina intera in un giornale che descrive in dettaglio le sue attività? Poi hanno portato il loro esperto. Quindi hai detto: "Sei un esperto di marijuana RCMP, vero? Allora, cosa sai della canapa? »« Niente, perché la canapa e la marijuana sono piante diverse ». Così ho tirato fuori il libro di legge e letto ad alta voce la legge di 1923, che non dice nulla di "marijuana", ma si riferisce alla pianta come al "canapa indiano". Poi l'ho strappato, l'ho massacrato senza domande, anche senza le prove mediche. "

La giuria aveva bisogno solo di tre ore per discutere. Ma quando Simpson fu richiamato in tribunale per aver sentito il verdetto, notò che il procuratore distrettuale non era più nella stanza. Un testimone oculare gli disse in seguito che il pubblico ministero era stato visto uscire dalla sala della giuria prima che la giuria fosse riportata in aula. Hanno trovato Rick Simpson colpevole su tutti i fronti. "Ho contattato il giudice, ma non avrebbe fatto nulla. Mi ha chiamato in una stanza laterale prima di leggere la frase e ha detto: "Rick, la semplice verità è che il governo vuole che i ricercatori portino la questione all'ordine del giorno". Lo guardai e dissi: "Se uno dei tuoi figli fosse diagnosticato domani con un cancro, cosa faresti?" Ha chinato la testa verso il basso.

Quindi torniamo in aula e il giudice dice: "Non ho mai visto un caso del genere nel mio intero sistema legale. Non c'era alcun intento criminale. "Ammise che ci sono prove scientifiche che sono ciò che faccio. Ora sto di fronte a 34 anni in prigione, ma mi ha dato una multa di dollari 12 e non mi ha nemmeno registrato per la libertà vigilata perché ha avuto qualche remore. Ero orgoglioso di essere un canadese, e ora quella parola non ha alcun significato per me. "

Rick Simpson
Rick Simpson

Grazie a un video pubblicato su YouTube dal titolo "Fuggi dalla medicina"(Run From The Cure), girato da Simpson insieme al regista Christian Loret, centinaia di migliaia di persone hanno imparato a conoscere il trattamento con olio di cannabis. Presto, Jack Harrer divenne uno dei più grandi sostenitori di Simpson. "Ho sentito parlare di Rick per la prima volta cinque o sei anni fa", dice Harrer. "Non gli credevo, e conoscevo tutti gli studi sul cancro e sul THC che sono stati fatti - i ratti con tutti i tipi di cancro sono stati curati con 100% e hanno vissuto più a lungo in 40 rispetto ai topi sani." Ma dopo aver esaminato le prove umane, Ha cambiato idea. "Al momento, Rick ha già trattato più pazienti di 1000 - e ce ne sono altri come lui, come Ron Smith nel Kentucky, che distribuiscono olio di cannabis ai malati terminali di cancro e mostrano risultati simili. Rick non può nemmeno entrare negli Stati Uniti a causa della sua condanna ".

Sfortunatamente, il grasso non può salvare tutti. Mentre il fotografo di HighTimes fotografava questa storia, Simpson ricevette un messaggio che uno dei suoi pazienti era morto dopo due giorni di trattamento. Simpson stima che il suo tasso di successo con i pazienti con cancro terminale sia di circa 70%. "Coloro che non possono essere salvati sono di solito quelli che hanno superato la chemioterapia e le radiazioni, o hanno aspettato troppo a lungo per iniziare il trattamento", dice. "Dovrebbero essere in grado di rimanere in vita abbastanza a lungo da permettere al petrolio di iniziare a funzionare. Infatti, la maggior parte dei pazienti sottoposti a chemioterapia muoiono a causa del trattamento, non della malattia. Ma poiché la chemioterapia è un'industria multimiliardaria supportata da alcune delle più grandi compagnie farmaceutiche del mondo, è improbabile che queste società rinuncino a questo flusso di profitto senza una lotta, indipendentemente da quanti corpi siano accatastati lungo la strada ".

Gli studi dimostrano

Ma lo sviluppo più notevole di questa storia è avvenuto ad aprile, l'anno 2009: una squadra di biochimici presieduta da Manuel Guzman della School of Biology presso l'Università del Computense di Madrid ha studiato l'uso dei cannabinoidi per curare il cancro. Sebbene ricerche simili siano state condotte su topi e colture di tessuti da laboratorio molte volte dopo lo studio originale in Virginia in 1974, questa volta i ricercatori hanno usato pazienti oncologici reali e hanno analizzato i loro risultati con metodi usati per valutare il progresso della chemioterapia. I risultati sono stati pubblicati nel numero di aprile del Journal of Clinical Investigation e sono disponibili online gratuitamente.

I ricercatori spagnoli hanno esaminato due pazienti con polneuroblastoma recidivante ricorrente - una versione in rapida espansione del cancro al cervello. Utilizzando un microscopio elettronico per analizzare i campioni di tessuto cerebrale prelevati prima e dopo il trattamento con THC che è durato circa 30 giorni, i ricercatori hanno scoperto che il THC ha ucciso le cellule tumorali proteggendo al contempo le cellule sane circostanti. La componente psicoattiva della marijuana ha promosso la morte delle cellule tumorali nel cervello causandole effettivamente "da mangiare" in un processo chiamato autopagia.

Stranamente, i risultati di questo studio innovativo hanno ricevuto una menzione minima nelle notizie mondiali. Invece, i media continuano a pubblicare rapporti populisti pieni di falsa propaganda e scienza squattrinata sugli effetti cancerogeni della marijuana, anche se i consumatori regolari di marijuana continuano a mostrare tassi di cancro più bassi rispetto a quelli che non lo fanno.

Mentre lavoravo a questa storia, ho ricevuto una chiamata dal veterano agente di legalizzazione Joe Burton, che ha fornito olio di cannabis gratis a un malato di cancro alla gola a Woodstock, New York. Dopo che Burton ha dato al paziente 25 un grammo di petrolio - quasi la metà del trattamento - la potenza di una squadra speciale anti-droga nel distretto dell'Ulster ha fatto irruzione nella sua casa. La polizia ha confiscato tutte le piante e l'olio durante un'interruzione prematura del trattamento. Sei mesi dopo, il paziente morì. "L'olio funzionerebbe", dice Burton. "Il tumore al collo è sceso e potrebbe parlare di nuovo normalmente". Come un ripetuto criminale in materia di marijuana, Barton sta ora affrontando un processo con una potenziale condanna di 20 anni di prigione.

Questo articolo è stato pubblicato nel numero di novembre di High Times. Un mese dopo, a dicembre 2013 27, I ricercatori hanno confermato per la prima volta Perché l'olio di cannabis di Rick Simpson può combattere il cancro.

Maggiori informazioni sull'olio di cannabis di Rick Simpson qui: Wonder Oil di Rick Simpson

fonte: High Times
Traduzione, modifica e aggiunte: Ron Reines

Vedi anche: Come fare olio di cannabis medica
Vedi anche: Cancro contro la Cannabis Cure - Gli studi 20 lo dimostrano
Vedi anche: Come la cannabis uccide il cancro - Dr. Christina Sanchez
Vedi anche: I ricercatori dimostrano ancora: la cannabis cura il cancro
Vedi anche: Per la prima volta in TV: la cannabis cura il cancro


Multe di cannabis

(A partire da 1 in aprile 2019)

Basato su una figura rivelata dal ministro Erdan. La polizia si rifiuta di rivelare la figura ufficialeDettagli qui)

Torna a pulsante in alto