Fertilizzanti e nutrizioneAlla torreGuide e suggerimentiGuide avanzate

Marijuana - Guida di base per la concimazione di cannabis

Una dieta saggia e intelligente per costruire nel giardino - una breve e concisa panoramica dei principali elementi della fecondazione: ciò che in realtà alimentiamo la cannabis e come contribuisce alle nostre principesse producendo fiori grassi e profumati ...

Proprio come noi - gli esseri umani sono in grado di sopravvivere a lungo con solo acqua e prodotti alimentari di base, ma se vogliamo crescere ed evolvere costretto a mantenere la varietà di menu e la nutrizione che ci farà in modo che il corpo ottiene tutto da vitamine e minerali necessari per l'ordine di raggiungere il pieno potenziale del suo fisico - così Con la nostra cannabis. Illuminazione di alta qualità e irrigazione rigorosa quando necessario è sicuramente l'alfabeto di ogni giardiniere principiante, ma soprattutto quando si lavora con la coltivazione domestica è molto importante garantire che la pianta abbia anche i valori nutrizionali necessari per aiutarla a crescere e crescere.

sistema ecologico perfetto, o almeno più ricca e produttiva - in quanto non v'è per esempio nella foresta pluviale, il nostro cannabis probabilmente non aveva bisogno di aiuto da noi l'incoraggiamento di fertilizzanti o di altri, perché la terra stessa in grado di fornire tutto ciò di cui ha bisogno dell'impianto. Tuttavia, come già accennato in precedenza - ci occupiamo principalmente in un interno dove la pianta sta crescendo in una fioriera con una quantità limitata di sostanze nutritive del terreno che purtroppo non abbastanza terreno esistente per tutto il ciclo di crescita della pianta e un rifornimento costante di letame è il più indispensabile.

Nutrizione di cannabis - Cosa contiene il fertilizzante?

Nel fertilizzante ci sono una serie di elementi che contribuiranno in un modo o nell'altro allo sviluppo rapido e sano di una pianta sana - se accelera la crescita delle radici, aiuta nell'assorbimento dei liquidi, migliora il processo di fotosintesi, ecc.

I tre elementi principali presenti nel fertilizzante di base e una parte inseparabile del consumo giornaliero della pianta di cannabis sono l'azoto, il fosforo e il potassio. Questi fertilizzanti sono chiamati "macro fertilizzanti":

Azoto (N) - La cannabis consuma azoto più di ogni altro elemento e viene utilizzata nella produzione di clorofilla - il pigmento verde responsabile dell'assorbimento dei raggi luminosi per la fotosintesi. L'azoto migra crescita vecchio nuova crescita, e quindi la sua carenza in primo luogo Lhhoorh e poi sensationalizing e appassimento delle foglie più basse, mentre l'azoto migra aree di nuova crescita delle piante carenti in azoto reagire rapidamente fertilizzare - entro un giorno o due pallido lascia Nasrim più verde e il tasso di aumento della crescita delle piante.
L'azoto è presente nell'urina del pesce, una miscela di letame e sangue secco.

Fertilizzante liquido
Fertilizzante liquido

Fosforo (P) - Il fosforo viene consumato dalla pianta trasferendo l'energia assorbita dalla luce. Viene anche consumato in grandi quantità per la crescita delle radici e la fioritura. La marijuana utilizza il fosforo principalmente durante la crescita precoce e la fioritura. La maggior parte dei fertilizzanti fornisce quantità sufficienti di fosforo, quindi le piante di solito non soffrono di scarsità.
Le piante con carenza di fosforo crescono piccole foglie scure con steli e gambi rossi. I bordi delle foglie inferiori a volte muoiono, e alla fine tutte le foglie inferiori stanno ingiallendo e morendo. Il trattamento con fertilizzanti influenza solo una nuova crescita: la vecchia crescita danneggiata non si riprenderà.

Potassio (K) - Il potassio viene consumato dalle piante per regolare il metabolismo dei carboidrati, la sintesi della clorofilla e la sintesi proteica. Inoltre, fornisce una certa resistenza alle malattie.
Sufficienti livelli di potassio produrranno una razza forte e dura mentre una mancanza di potassio può causare uno stelo più alto e più sottile. Inoltre, la mancanza di potassio può causare il cambiamento del colore del gambo e dei fiori in un colore più rosso o viola.

Naturalmente ci sono altri elementi che compongono il fertilizzante - a cui faremo riferimento un'altra volta.

Le varie fasi di sviluppo della cannabis

Come probabilmente immaginerai il tipo di fertilizzante e la sua composizione varierà a seconda della fase e del punto in cui si trova la pianta. Poiché certi elementi enfatizzano qualcosa - per esempio, nell'accelerazione della crescita delle radici, mentre un altro elemento è più interessato allo sviluppo di grandi fiori - è ragionevole presumere che una piccola pianta giovane non sia stata baciata dallo stesso composto fertilizzante per la fioritura.

Pianta giovane - Molte persone tendono a non aggiungere altro che l'acqua pulita che ricevono. Quindi nelle prime due o tre settimane (anche un mese). La pianta è ancora piccola e sottile e non richiede supplementi dietetici speciali.

Pianta nella fase di crescita - Dopo che la pianta ha già sviluppato un sistema di radici di base è già emerso alcuni rami raccomandati per iniziare a concimarlo in fertilizzanti ricchi di azoto. I tre numeri di solito scritti sui fertilizzanti si riferiscono all'azoto di potassio e fosforo (N: P: K). Se è così, cerchiamo il fertilizzante nel rapporto di 8: 4: 4 o 20: 10: 10.
Alcuni coltivatori danno ancora alla cannabis un fertilizzante più bilanciato, come 6: 6: 6.

Troppo fertilizzante può danneggiare la cannabis
Troppo fertilizzante può danneggiare la cannabis

Pianta nella fase di fioritura - A questo punto mettiamo meno enfasi sull'azoto e più sul fosforo e sul potassio. Il fosforo aiuta la pianta a trasformare l'energia assorbita dalla luce in componenti chimici, e il potassio, come detto, supporta il processo del metabolismo della pianta, quindi è importante "rovinare" la pianta con questi componenti - il tutto naturalmente in dimensioni. Il fertilizzante per fioritura solitamente contiene 6: 12: 10.

Talee di fertilizzanti Quando ci avviciniamo all'aspirazione della cannabis, gli daremo una quantità minima di azoto e aggiungere più potassio e fosforo.
Punti salienti aggiuntivi:

• Nelle colture all'aperto si raccomanda l'uso di granuli a rilascio lento / a rilascio controllato rispetto alla crescita interna, dove generalmente si consiglia di utilizzare fertilizzanti liquidi per un rilascio rapido.

• Naturalmente, vale sempre la pena usare fertilizzanti biologici / biologici piuttosto che fertilizzanti chimici.

• Si consiglia di aggiungere "omos" alla miscela del terreno. Gli omos fertilizzano il terreno, consentono un assorbimento più rapido degli elementi essenziali della pianta e favoriscono il rapido sviluppo del sistema radicale.

• Concime supplementare - diverso da azoto, fosforo e potassio - di cui la pianta ha bisogno in quantità relativamente grandi - ci sono altri elementi e materiali che aiuteranno nello sviluppo e nella crescita della pianta, ma consumeranno in quantità minori. Questi sono chiamati "micro elementi" e in natura sono prodotti principalmente da alghe e simili.

Per maggiori informazioni sulla crescita della cannabis in generale e sui fertilizzanti in particolare, sei libero di scaricare "La guida di Simisu - La guida dei giardinieri alla coltivazione della casa blu e bianca".
Grazie mille per il sito Il listino prezzi.

Per ulteriori informazioni sulla nutrizione alla marijuana, siete invitati a leggere il
Bree Blantman - Che cosa vuole mangiare la marijuana?


Il canale di crescita

Guide per la crescita della cannabis



Multe di cannabis

(A partire da 1 in aprile 2019)

Basato su una figura rivelata dal ministro Erdan. La polizia si rifiuta di rivelare la figura ufficialeDettagli qui)

Torna a pulsante in alto