אירועיםIn IsraeleחדשותCultura, intrattenimento e svago

Un colpo alla trance: la polizia ha chiuso il festival "Doof" dopo anni di attività di 15

L'Israel Trance Festival avrebbe dovuto aprire in circa un'ora, ma la Corte Suprema accettò le accuse della polizia di sospetto traffico di droga e stabilì che l'evento non avrebbe avuto luogo.

La Corte Suprema respinse l'appello presentato dai direttori della società Duff e accettò le affermazioni della polizia che non le avrebbe permesso di esistere a causa di un sospetto di vendita di droghe.

Così, il famoso Trance Festival, che è stato programmato per aprire in circa un'ora per il tempo 16 e continuare per tutto il weekend, non si terrà quest'anno, dopo 15 anni di attività continua.

A seguito della decisione della corte, le folle stanno arrivando a Rabin Square a Tel Aviv per protestare contro la danza trance nella piazza. Maggiori dettagli qui.

La Corte Suprema arrivò alla Corte Suprema dopo che il tribunale distrettuale respinse le loro affermazioni e accettò le accuse della polizia sul sospetto traffico di droga nell'area.

In un'audizione tenutasi presso la Corte distrettuale, il giudice ha affermato che le era stato presentato un materiale informativo in base al quale la polizia ha deciso di non approvare l'incidente.

"Dopo aver esaminato questo materiale e sentito gli argomenti delle parti, sono giunto alla conclusione che la petizione dovrebbe essere negata", ha affermato.

Gli organizzatori affermano che non è loro la responsabilità di impedire il traffico di droga, così come il fatto che hanno pagato mezzo milione di shekel alla polizia per la sicurezza dell'evento e che il posto è ben protetto e i cui partecipanti sono controllati al momento dell'ingresso.

"Abbiamo rigorosamente osservato ogni richiesta da parte della polizia di organizzare l'evento, e ci siamo addirittura trasferiti vicino a 500.000 NIS per poliziotti pagati", affermano Shahar Tzirkin e Yuval Avnstein, proprietari e produttori del Duff Festival.

Petizione: Naama uscirà dalla prigione russa!

Non volare attraverso la Russia fino al rilascio di Naama dalla prigione russa! Ogni firma sulla petizione invia automaticamente un'email all'ambasciata russa in Israele.
Iscriviti ora
Firmato finora:
3254

"Questo è un festival che va avanti da anni e rappresenta non solo la cultura transatlantica, ma un'intera generazione e il modo in cui spende e non sembra logico in alcun modo che la polizia israeliana non possa subentrare a tale minaccia".

Pochi minuti fa, con la sentenza della giustizia Yitzhak Amit, la società ha annunciato ufficialmente che, nonostante il fatto che l'area sia pronta e anche se migliaia di biglietti sono già stati acquistati e artisti da tutto il mondo sono invitati ad apparire, l'evento verrà cancellato.

La direzione del festival ha promesso agli acquirenti dei biglietti che i loro soldi sarebbero stati restituiti a loro, nonostante il danno economico causato alla società.

L'annuncio della cancellazione dell'evento ha ricevuto migliaia di commenti ed è stato condiviso in un tempo molto breve, compresi commenti taglienti contro la polizia e il tribunale.

La polizia ha detto in risposta: "Purtroppo, la polizia test condotti hanno rivelato che l'esistenza della manifestazione potrebbe produrre un reale pericolo per la sicurezza pubblica e l'esperienza degli eventi passati in cui private la vita di spendere, è stato deciso di respingere la richiesta per l'evento e non prendere rischi inutili che la sicurezza e la sicurezza pubblica sono importanti di qualsiasi altra cosa "Ha detto.


Multe di cannabis

(A partire da 1 in aprile 2019)

Basato su una figura rivelata dal ministro Erdan. La polizia si rifiuta di rivelare la figura ufficialeDettagli qui)
Vicino