In Israeleחדשות

Elaborazione di una nuova ordinanza sui farmaci: CBD legale e cannabis nella prescrizione medica

La Dangerous Drugs Ordinance sarà presto aggiornata per consentire la commercializzazione e l'uso del componente CBD, nonché per consentire ai medici specialisti di emettere prescrizioni per la cannabis medica senza interventi costosi.

Secondo la nuova bozza del Draft Ordinance, una copia della quale è arrivata su Cannabis Magazine, il componente CBD Presto sarà legale in Israele per l'importazione, la commercializzazione e l'uso. Inoltre, i medici specialisti in determinate malattie saranno in grado di emettere prescrizioni per la cannabis nelle farmacie a loro discrezione. Il cambiamento è previsto dopo l'istituzione del governo tra qualche mese.

Il componente CBD (cannabidiolo) è ora considerato illegale in Israele a causa di un'interpretazione legale da parte del Ministero della Salute, nonostante il contrarioTHC Non appare nel suo nome esplicito come sostanza vietata nell'ordinanza sulle droghe.

La nuova ordinanza sulle droghe non supera esplicitamente il CBD, ma afferma che la definizione di "cannabis" non include un prodotto finito contenente meno di 0.2% THC. Il commercio e l'uso del CBD saranno possibili solo come integratore alimentare controllato dal Food Service presso il Ministero della Salute.

Secondo la legge israeliana, gli "integratori alimentari" devono soddisfare le condizioni GMP ed essere classificati come alimenti, quindi i prodotti CBD, comprese le infiorescenze confezionate, possono essere venduti in Israele come fabbricati in questo standard.

Inoltre, come indicato nella nuova versione, i medici specialisti potranno emettere prescrizioni di cannabis per l'acquisto in farmacia per la prima volta, in contrasto con l'attuale procedura che richiede il rilascio di una licenza in una procedura molto più complessa. Per consentire ciò, la cannabis passerà dalla prima parte dell'ordine della droga alla seconda parte.

Tuttavia, la cannabis nella prescrizione può essere somministrata solo da medici specialisti in oncologia, gastroenterologia, malattie infettive o neurologiche, per i malati di cancro, Crohn, colite, AIDS, sclerosi multipla, Parkinson, torretta ed epilessia da soli - o da qualsiasi medico specialista per i pazienti finali. Le loro vite non superano i sei mesi.

I pazienti che soffrono di dolore cronico, che rappresentano la maggior parte dei pazienti con cannabis terapeutica in Israele, non saranno in grado di ottenere prescrizioni di cannabis ma continueranno a ricevere licenze. Inoltre, non verranno fornite prescrizioni di oltre 40 prodotte con cannabis al mese e in tali casi verrà concessa una licenza come di consueto oggi.

Questo cambiamento nell'ordinanza sulle droghe richiede ancora il consenso dei ministeri governativi competenti, e quindi probabilmente una discussione del comitato per il welfare sociale e del lavoro, anche se non è chiaro se debba e in che modo. In ogni caso, ciò non può essere promosso durante un governo di transizione e pertanto il pubblico israeliano dovrà attendere fino a dopo le elezioni e l'istituzione del nuovo governo.


Multe di cannabis

(A partire da 1 in aprile 2019)

Basato su una figura rivelata dal ministro Erdan. La polizia si rifiuta di rivelare la figura ufficialeDettagli qui)

Torna a pulsante in alto